OLTRE 5 MLN DI EURO PER LE POLITICHE SOCIALI

Alla Regione Basilicata oltre cinque milioni di euro di fondi statali per la rete del welfare, il sostegno agli alunni disabili e l’assistenza ai disabili gravi che non possono contare sull’aiuto delle famiglie. Dopo lo schema di riparto definito in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni, sono stati assegnati alla Basilicata 3.472.375 di euro, pari all’1,25 per cento delle risorse del Fondo nazionale per le Politiche sociali pari a 311.589.741 euro, di cui 277.790.028 destinati alle Regioni e 33.799.713 al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. L’accesso al Fondo non è automatico, in quanto la quota destinata alle Regioni è erogata solo dopo il monitoraggio degli interventi attivati nell’anno precedente e il rendiconto della spesa. Le Regioni, inoltre, devono presentare la programmazione degli interventi che intendono realizzare nell’ambito della presa in carico dell’utente e per rafforzare i servizi e l’assistenza domiciliare. Inoltre, per le funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali, alla Basilicata sono stati attribuiti 637.785 euro. Le risorse sono ripartite tra le due province di Potenza e Matera in proporzione alla presenza degli alunni e alla spesa media storica sostenuta nel triennio 2012-2014. Con il decreto “Dopo di noi”, infine, sono stati assegnati alla Regione Basilicata novecento mila euro. Il decreto individua i requisiti per l’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione per l’assistenza alle persone con disabilità grave (secondo la legge n.104/92) prive del sostegno familiare. Questo si compenetra ed arricchisce le risorse che già la Regione Basilicata nell’ambito del piano straordinario della disabilità aveva attribuito a questa tematica.