IL PM CHIEDE OTTO ANNI PER L’EX COMANDANTE DEI VIGILI URBANI DI MATERA

Oggi a processo, presso il Tribunale Penale di Matera, Franco Pepe, ex comandante dei Vigili Urbani del Comune di Matera. La requisitoria del PM, Salvatore Colella, si è conclusa con la richiesta di condanna a 8 anni di reclusione per l’ipotesi di reati di concussione, reiterata ed in associazione, per i quali venne rinviato a giudizio dal Gup Maria Grazia Caserta nel marzo 2013. I fatti oggetto del processo riguardano condotte illecite avvenute essere negli anni 2010 e 2011 nei confronti dell’impresa edile Marcosano, del Circolo Tennis di Matera e dei suoi operai, del dipendente comunale e sindacalista della CISL Giorgio Casiello, del dipendente comunale e iscritto CISL Giuseppe De Lucia e della concessionaria di automobili di Giuseppe Maffei.Per gli altri coimputati a vario titolo nei reati, ovvero l’ex Vigile Urbano Cesare Rizzi, il PM ha richiesto una condanna di anni 4 e 6 sei mesi, mentre per l’altro ex vigile urbano Vincenzo Scandiffio, l’operaio del comune di Matera Nicola Colucci, e il signor Giuseppe Maffei, il PM ha chiesto la condanna a 4 anni di carcere ciascuno.La parola adesso passa alle parti civili e ai difensori che nelle udienze previste nel mese di gennaio 2017 esporranno le loro ragioni.La sentenza è prevista per gennaio 2017 .