«LO STREET CONTROL PER ELIMINARE LA PROSTITUZIONE A POTENZA»

«Riteniamo che il progetto “street control”, che verrà adottata dal 1° dicembre dalla polizia locale di Potenza, possa essere utile anche alla prevenzione del fenomeno dilagante della prostituzione in città, fenomeno concentrato in zone periferiche e in particolare in vie site nella zona industriale». E’ quanto riferisce Mary Zirpoli, Responsabile Dipartimento Pari Opportunità FdI-AN Basilicata. «Quello della prostituzione – aggiunge – è un allarme che avevamo lanciato già diverse settimane fa, sollecitando l’amministrazione comunale ad intervenire per salvaguardare il decoro pubblico e per aiutare queste donne, ormai invisibili, spesso costrette a vendere il loro corpo. In vista della giornata nazionale contro la violenza sulle donne lanciamo come Fratelli d’Italia e Dipartimento Pari opportunità la proposta di: posizionare nuovi cartelli stradali di divieto di sosta e fermata e rendere capillare la presenza della Polizia Locale, al fine di eliminare il degrado e il disagio sociale e migliorare nel contempo la circolazione stradale. I nuovi cartelli di divieto di sosta e soprattutto di fermata, con l’esclusione delle emergenze e del carico e scarico presso le attività produttive limitrofe, se installati lungo le vie maggiormente frequentate dalle prostitute, rappresenterebbero un deterrente a tale attività che mortifica la donna». Secondo Zirpoli in questo modo si potrà ottimizzare un sistema già in uso ai vigili anche per disincentivare i clienti ad alimentare un mercato della prostituzione che mina il decoro pubblico e la dignità delle donne coinvolte. «Non è un mezzo con cui possiamo sgominare la prostituzione, ma è una prima tappa per attenuare il fenomeno. Ci auguriamo, infine, che la sensibilità dei componenti della nostra giunta comunale a tali argomenti ci aiuti a rendere concreta questa proposta e non venga inglobata e nel vortice dei protagonismi dei singoli».