FEDERCOSUMATORI INCONTRA IL SINDACO DI POTENZA

Trasporti, parcheggi, rilascio permessi di sosta per i residenti del centro storico e raccolta differenziata. Questi i temi al centro dell’incontro della Federconsumatori Basilicata con il sindaco di Potenza Dario De Luca a seguito delle numerose istanze dei cittadini pervenute all’associazione dei consumatori. Per ogni argomento Federcosumatori ha presentato delle richieste formali scritte consegnate al primo cittadino. Per la modulistica di  rilascio dei permessi di sosta per i residenti e non solo è stato chiesto: l’eliminazione del bollo nelle istanze; una riduzione delle tariffe per il rilascio dei permessi rapportando i costi al reddito con il meccanismo dell’Isee, un chiarimento rispetto all’affidamento registrato presso l’Agenzia delle entrate o annotazione alla motorizzazione, procedure diverse e con costi diversi. Ancora ,considerare i residenti al centro storico temporaneamente assenti nel periodo di presentazione delle domande non esclusi in caso di presentazione della istanza oltre il termine previsto, prevedendo una norma transitoria. Sui parcheggi a pagamento, nello specifico, Federconsumatori ha inoltre richiesto una riduzione delle tariffe da 1,50 euro a 1,00 euro, una più puntuale indicazioni delle fasce orarie, l’esclusione dal pagamento dei giorni festivi, prefestivi e degli orari notturno, l’individuazione di un’ipotesi di pagamento per l’intera giornata (dalle 8.00 alle 19.00), il rifacimento delle strisce per riserva posti donne in attesa e neo mamme fino a 3 anni, l’ipotesi di istallazione di colonnine elettriche per auto ibride con agevolazione al parcheggio, i parcometri attrezzati con bancomat a distanza di non più di 200m, la riserva di posti liberi come per legge in proporzione a quelli a pagamento e, infine, il pagamento on line mediante utilizzo di smartphone. Sul sistema trasporti, invece, le richieste riguardano prioritariamente la bigliettazione e nello specifico il ritorno alla bigliettazione unica ad orario con modalità di accesso sia su autobus che scale mobili, l’eliminazione della “clausola vessatoria” di sottoscrizione di una card elettronica con pagamento di euro 5,00 e la previsione di acquisto di un singolo biglietto per le scale mobili. Sulla raccolta differenziata si è discusso principalmente sugli oneri che incomberebbero sui cittadini circa la responsabilità della pulizia del raccoglitore della parte organica e sulle ricadute sull’intero condominio delle sanzioni previste in caso di irregolarità nella raccolta da parte dei singoli cittadini. In ogni caso Federconsumatori ha suggerito all’amministrazione comunale, in nome di una maggiore trasparenza e di un rapporto diretto con il cittadino, di inserire nei canali di comunicazione ufficiali del Comune delle Faq sulla base delle richieste di chiarimento effettuate. Tutte le osservazioni rientrano nella Carta dei Servizi prevista dalla legge finanziaria 2008 (art.2 comma 461), con successive modifiche e integrazioni, rispetto alla quale il sindaco si è reso disponibile a una sua collaborazione per una corretta applicazione.