«OSPEDALE UNICO DI LAGONEGRO: SI ACCELERINO I TEMPI»

Il consigliere regionale del gruppo misto, Giannino Romaniello, ha presentato una interrogazione a risposta orale sul progetto di fattibilità per la costruzione dell’Ospedale Unico per acuti dell’Azienda Sanitaria USL di Lagonegro. Nel far presente che sono trascorsi oltre 13 anni dall’approvazione del progetto di fattibilità e che «dall’esame dell’intero procedimento emergono elementi di approssimazione e di non puntuale e corretta gestione tecnico – amministrativa del procedimento», il consigliere chiede di conoscere «quali sono le valutazioni che la Giunta regionale fa in merito a tempi e modalità con cui è stato seguito il progetto da parte dei diversi dipartimenti e uffici competenti della Regione». Romaniello dopo aver ricostruito le fasi del procedimento si è rivolto al presidente della Giunta regionale, per chiedere di sapere «se le risorse inizialmente impegnate per la realizzazione dell’ospedale unico di Lagonegro, pari a circa 67 milioni di euro, sono ancora nella disponibilità della Regione per la realizzazione del progetto e se sono bastevoli anche alla luce della introduzione di nuove norme di leggi sia in materia urbanistica che sanitaria;  quali sono state le iniziative assunte a seguito dell’incontro avuto da parte della Giunta regionale con il comitato in difesa dell’ospedale unico di Lagonegro e con alcuni sindaci dell’area».