«PIÙ CONVOGLI PER LA STAZIONE DI AVIGLIANO»

«La storica stazione ferroviaria delle Ferrovie Appulo Lucane di Avigliano Città, nelle ultime settimane, ha subito un significativo ridimensionamento che comporterà delle inevitabili conseguenze nella qualità del servizio. Il tutto è avvenuto tramite una comunicazione delle Fal che informava i cittadini pendolari di una modifica dell’ordine di servizio a partire dal 21 novembre 2016». E’ quanto riferito dal capogruppo regionale di Laboratorio Basilicata – Fratelli d’Italia, Gianni Rosa, e dal portavoce cittadino Fdi – An Città di Avigliano, Vincenzo Claps. «Nella comunicazione – continuano Rosa e Claps – si annuncia che, nella tratta tra Avigliano Città e Avigliano Lucania, il numero dei convogli ferroviari viene ridotto ad uno solo, eliminando di fatto la possibilità di inserire treni a seguito. Inoltre, solo oggi, dopo i recenti fatti di cronaca che hanno portato alla ribalta il problema della sicurezza ferroviaria, viene comunicato che il servizio di scorta del convoglio ferroviario che viaggia nel tragitto tra Avigliano Città e Avigliano Scalo, sarà affidato al Capotreno comandato dal turno che scorta il convoglio nel suddetto tragitto, in quanto sulla tratta manca il sistema automatizzato». Rosa comunica: «Abbiamo presentato un’interrogazione al presidente Pittella per chiedere il ripristino del servizio con più convogli e per conoscere le azioni che la Giunta intende intraprendere nei confronti delle Fal per assicurare la sicurezza sui treni. La situazione è paradossale, non solo si menoma un servizio essenziale per la Comunità di Avigliano, ma, solo oggi scopriamo che il sistema di sicurezza finora non è stato assicurato. Solo dal 21 novembre prossimo, i cittadini pendolari di Avigliano possono stare tranquilli, in quanto esiste un’ organizzazione in grado di garantire che il tratto venga percorso nei migliori standard di sicurezza. Più di qualcuno si è chiesto: fino ad ora, come è stata garantita la sicurezza del servizio? Inoltre, numerosi pendolari continuano a lamentare consistenti ritardi in alcune fasce orarie sia nelle partenze da Avigliano Città che negli arrivi a Potenza, dovuti anche alla cumulazione di ritardi dei convogli delle FF.SS che transitano sulla tratta comune, da Avigliano Lucania a Potenza». «Ci sembra assurdo ed ingiustificato – sostengono Rosa e Claps – un ridimensionamento del servizio ferroviario sulla tratta Avigliano – Potenza, proprio alla luce degli investimenti che le stesse Fal hanno effettuato negli ultimi mesi. Ci auguriamo che tutte le Istituzioni facciano la propria parte per evitare che inizi un pericoloso percorso di ridimensionamento del servizio ferroviario che determinerebbe danni alla Città di Avigliano e alle comunità limitrofe. Ci auguriamo – concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale – che il Sindaco, in particolare, non rimanga in silenzio e si adoperi per garantire ai suoi Concittadini un servizio indispensabile».