IL #POTENZA TORNA AL VIVIANI, MA CON UNA NOVITA’ SULL’ASSISTENZA SANITARIA

La prima partita dei rossoblù al Viviani ha portato una novità. L’Humanitas non presterà più il servizio di assistenza sanitaria in occasione delle partite. L’associazione, fino a ieri, si è occupata di garantire l’assistenza sanitaria a bordo campo con la presenza di un ambulanza. Il Presidente Antonio Azzato si è detto molto dispiaciuto per l’accaduto: «Domenica, come sempre precedentemente accaduto, abbiamo seguito il Potenza Calcio nella partita che ha svolto in casa. Arrivati allo stadio, però, il dirigente generale Saponara ha detto ai volontari della mia associazione di abbandonare il campo perché un’altra associazione di volontariato avrebbe effettuato il servizio». «Sono molto rammaricato per l’accaduto – sottolinea Azzato – perché a oggi ancora non ho capito il reale motivo del nostro allontanamento. Non ho niente da dire sulla nuova associazione che svolgerà il servizio durante le partite – conclude Azzato – mi aspetterei solo che la società dei rossoblù, che abbiamo sempre trattato bene e con rispetto, ci porga delle giustificazioni».