IL “FALEGNAME” DI VERDERUOLO COLPISCE ANCHE DALLA FINESTRA DI CASA

Secondo le ultime indiscrezioni, il “falegname” di Verdeuolo (Potenza) sarebbe ancora in libertà perché la Polizia che, grazie alla nostra inchiesta, lo ha identificato nel trentenne A. M., residente a Potenza in Via Ancona (zona in cui maggiormente colpisce), vorrebbe coglierlo in flagranza di reato. Inoltre, si starebbe ancora valutando che tipo di provvedimento cautelare adottare, dato che l’uomo parrebbe già in passato aver avuto problemi del genere essendo mentalmente instabile. Secondo quanto filtra dalle indagini A. M. vivrebbe col fratello, non avendo i genitori. In questo quadro, potrebbe non essere il carcere la misura preventiva, ma il TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio), soluzione che parrebbe essere già stata adottata nei confronti del soggetto in passato. Ma per fare ciò, sarebbe però necessario anche l’intervento del Sindaco De Luca, in quanto soggetto che deve firmare il provvedimento.  Intanto l’uomo continua ad agire indisturbato, dopo essersi masturbato di fronte la scuola elementare D. Savio, essersi intrufolato furtivamente in casa di una povera malcapitata, aver costretto in un portone una minorenne ad assistere alle sue “gesta”, bloccandola con la scusa di chiedergli l’ora. L’ultima segnalazione arrivataci (è possibile leggerla dalla foto) è quella di una donna che vive di fronte all’abitazione dell’uomo e che sfortunatamente quando si affaccia dalla finestra di casa lo trova intento a masturbarsi per farsi notare dai passanti.