NEONATA MORTA DOPO IL CESAREO: RITO ABBREVIATO PER UNO DEI TRE INDAGATI

Stamane si è svolta, al Tribunale di Potenza, l’udienza preliminare a carico di Maria Teresa Orlando, Mario Marra e Rosa Colasurdo. Il fatto per il quale i tre sono indagati in attesa di rinvio a giudizio risale al 27 gennaio 2014. All’Ospedale di Villa d’Agrì morì una neonata durante l’intervento di parto cesareo. In seguito al grave decesso i genitori della neonata, che oggi sono comparsi nella veste di parti civili, sporsero denuncia. All’epoca dei fatti i ruoli ricoperti dagli indagati erano quelli di dirigente dell’unità operativa Gestione del Personale dell’Asp di Potenza, per quanto riguarda la Colasurdo, mentre Orlando e Marra svolgevano rispettivamente l’incarico di dirigente medico di guardia presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia presso l’ospedale di Villa d’Agri e direttore generale dell’Asp di Potenza. Il Gip ha rinviato l’udienza preliminare al 15 marzo 2017. È stata accolta la richiesta dell’avvocato difensore della Colasurdo, che ha chiesto per la sua cliente il rito abbreviato.