CARCERE DI SALA CONSILINA: ACCETTATO RICORSO DAL CONSIGLIO DI STATO

Ieri in aula si è discusso se prorogare o meno la sospensiva di chiusura. Il Tar Campania aveva sentenziato che la casa circondariale salese “deve riaprire”, accogliendo il ricorso del Comune di Sala Consilina. Il tribunale nella sentenza semplificando parlava di “bene del territorio, di diritto della giusta pena e di un servizio in meno da non togliere al comprensorio”. L’udienza di ieri mattina è durata 10 minuti. Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del Ministero della Giustizia con la richiesta di conferma della sospensiva della sentenza del TAR di Salerno che ha annullato il provvedimento di chiusura della casa circondariale di Sala Consilina. «Faremo valere nel merito le nostre ragioni così come fatto anche davanti al TAR è assurdo che un territorio così vasto come il nostro sia privo di un carcere e questo mi fa ben sperare che alla fine si possa arrivare ad una sentenza che confermi quella di primo grado» così il primo cittadino di Sala Consilina, Francesco Cavallone, ha commentato il ricorso accolto dal Consiglio di Stato. Si attende ora la decisione del Consiglio di Stato in merito alla sospensiva ossia se continuare o meno a tenere chiuso il carcere di Sala Consilina e poi si terrà l’udienza per decidere nel merito.