LA PROVINCIA STANZIA OLTRE 4 MILIONI DI EURO PER I RICHIEDENTI ASILO

Il consiglio provinciale ha approvato i progetti di servizio per la prosecuzione dei programmi di accoglienza Sprar (Sistema di protezione richiedenti asilo) già avviati nel 2014-2016: Sprar-Potenza Ordinari e Sprar Potenza Minori stranieri non accompagnati. Il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, ha affermato: «L’intento è quello di dare continuità e stabilità ai servizi di accoglienza integrata, consolidando un modello efficace, organizzato con l’assegnazione di poche unità di rifugiati o richiedenti asilo in maniera diffusa ad una pluralità di comuni della provincia. Un’organizzazione dell’accoglienza che può favorire meglio l’integrazione, provare a contrastare gli effetti dello spopolamento della Basilicata e il depauperamento della rete dei servizi pubblici essenziali del territorio». I finanziamenti ammontano a 4.544.250 euro nel triennio per i 120 posti dello Sprar – Ordinari e a 964.500,00 euro nel triennio per i 10 posti dello Sprar rivolto ai minori. I progetti prevedono azioni di accoglienza, tutela ed integrazione per 120 posti nell’ambito del progetto Sprar – Ordinari (che include anche il programma Isaf a beneficio dei cittadini afgani impegnati nel contingente militare italiano ed il programma Resettlement a beneficio dei rifugiati siriani, palestinesi ed eritrei inseriti nei corridoi umanitari e delle loro famiglie) e 10 posti per il progetto Sprar rivolto ai minori stranieri non accompagnati.