TRASPORTI: SOLIDARIETÀ DI ROBORTELLA ALLE VITTIME DEGLI ATTI VANDALICI

«Quanto successo l’altra notte agli autobus delle imprese dei trasporti nel Nord della Basilicata è un atto da condannare, che ha causato danni alle aziende e ai cittadini, pendolari e studenti, che hanno incontrato difficoltà nei loro normali spostamenti». Il presidente della terza Commissione consiliare, Vincenzo Robortella, esprime solidarietà nei confronti delle aziende per i danneggiamenti avvenuti ai mezzi di linea e dei cittadini che, loro malgrado, hanno raggiunto scuole e posti di lavoro in notevole ritardo. «Per infondere tranquillità e sicurezza in questo comparto è fondamentale – prosegue Robortella – superare gli ostacoli per quanto riguarda i ritardi negli stanziamenti, con le imprese che sono in attesa di ricevere parte degli fondi legati al primo trimestre di quest’anno. E il passaggio fondamentale in questo senso sarà costituito dal nuovo sistema dei trasporti regionale, che ridisegnerà la mappa degli spostamenti in Basilicata. Ne stiamo discutendo in Commissione, con l’apporto concreto di tutti i soggetti interessati e senza escludere nessuno dal confronto, per arrivare entro la fine dell’anno all’approvazione del migliore testo possibile, nell’ottica di razionalizzare le spese e fornire un servizio mirato alle esigenze specifiche dei cittadini lucani». «Lo storico risultato dell’arrivo del freccia rossa in Basilicata è uno dei tasselli principali che va a incastonarsi nel nuovo Piano regionale, dove si definisce un sistema di trasporti intermodale con l’integrazione delle varie tipologie di spostamento su ferro e gomma. Soprattutto considerando l’importanza di un collegamento razionale e mirato a permettere la fruizione del nuovo freccia rossa da parte di chi non risiede nel capoluogo. Con le numerose audizioni – conclude il presidente della terza Commissione – che si sono svolte nelle scorse settimane si è tenuto conto delle esigenze dei centri piccoli e grandi, così come delle associazioni e dei cittadini per garantire e favorire l’utilizzo del mezzo pubblico e cercare di diminuire la necessità di ricorrere all’automobile. Resta quindi fondamentale procedere speditamente all’entrata in vigore del nuovo Piano regionale dei trasporti per concentrare interventi e strumenti economici sulle tratte dove le esigenze dei cittadini sono maggiori, seguendo le principali linee di spostamento tra paesi lucani».