#POTENZA, IL NATALE IN CITTA’ PARTE COL BOTTO

2.845 euro raccolti per le popolazioni colpite dagli eventi sismici registratisi negli ultimi mesi nelle regioni del centro Italia, oltre 4.000 i tagliandi acquistati nella sola serata dell’8 dicembre per l’utilizzo dei diversi impianti di scale mobili, ai quali vanno sommati i carnet di biglietti già in possesso di molti potentini e gli abbonamenti. “Al di là dei numeri e del gradimento mostrato per le diverse iniziative in programma in questa prima serata, comunque notevoli e che dimostrano come sia stato apprezzato il lavoro di tanti dipendenti comunali, scuole, aziende coinvolte, associazioni, volontari, forze dell’ordine, mi preme sottolineare l’aspetto legato alla solidarietà, sia per l’importo raccolto in poche ore, sia per la sensibilità dimostrata che, anche nelle parole del nostro Arcivescovo in occasione della benedizione iniziale, hanno trovato riscontro. Il terremoto – ha proseguito l’assessore alla Cultura Roberto Falotico – ha rappresentato e rappresenta qualcosa di inscindibilmente legato alle nostre esistenze. L’averlo vissuto sulla nostra pelle però, ci consente di sentirci autenticamente accanto alle popolazioni di Amatrice, Norcia e tutte le altre che stanno vivendo questa difficile esperienza. Grazie alla Federazione Cuochi e a quanti, con diverse iniziative, hanno reso importante la serata, abbiamo inteso legare questo periodo di festa alla riflessione e a un’attestazione di vicinanza, non solo formale, ma tangibile e che speriamo possa, in qualche misura, contribuire a far sentire meno sole le persone che vivranno il Natale 2016 lontano dalle proprie abitazioni, rese inagibili dagli ultimi terremoti”. Fino a oltre la mezzanotte piazze piene nel centro storico della città, così come rilevante la presenza registrata nei mercatini di via Due Torri, viale Dante, e nei villaggi gastronomici di via Pretoria (nei pressi di Palazzo Bonifacio) e nel piazzale alle spalle del Comune di piazza Matteotti. Grande afflusso di visitatori anche all’interno delle scale mobili per la mostra dei Presepi e per le altre attività previste, così come apprezzata l’illuminazione natalizia, accesa contemporaneamente in tutto il centro, che quest’anno è stata estesa lungo l’intero tracciato di via Pretoria, piazza Matteotti, via Battisti, largo Pignatari e largo Duomo. “Abbiamo cercato di rendere piacevole il nostro borgo antico, forse non troppo conosciuto anche ai potentini, ma in realtà con angoli caratteristici e di grande pregio – ha aggiunto l’assessore Falotico – e auspichiamo che, nei prossimi giorni, in tanti possano e vogliano vivere le suggestioni che le oltre 100 iniziative previste creeranno”.