TRUFFATORE MELFITANO TRATTO IN ARRESTO

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Venosa, hanno eseguito, a Lavello, un fermo a carico di un melfitano. L’uomo, un 45enne già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato  in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Potenza, per i reati di truffa ed appropriazione indebita, commessi rispettivamente nel 2008 e 2011 nei Comuni di Potenza, Arpaia e nel beneventano. Per questo deve scontare una condanna di un anno e tre mesi nella casa circondariale di Melfi. Questa mattina, invece, sempre i militari della Compagnia di Venosa hanno denunciato in stato di libertà un incensurato foggiano,39 enne, per porto illegale di armi. Fermato e sottoposto a perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di due coltelli a serramanico lunghi rispettivamente 25 e 20 centimetri, immediatamente sequestrati. L’uomo non ha saputo indicare il motivo per cui li avesse.