IMMIGRATO AGGREDISCE OPERATORI E CARABINIERI

Nel corso della notte, i Carabinieri della Compagnia di Senise, hanno arrestato un giovane extracomunitario e richiedente asilo, ospite nel centro di prima accoglienza “Città della Pace”, responsabile di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento e lesioni personali. Alla base delle ire del ragazzo c’è un trasferimento. Il diciottenne, nella giornata di ieri, è stato trasferito da una struttura ricettiva per minori di Campomaggiore a quella dedicata ai maggiorenni di  Sant’Arcangelo. Trasferimento più che legittimo e giustificato poichè aveva raggiunto la maggiore età. Ma la nuova struttura non deve essergli piaciuta e nella notte, diventato incontrollabile, ha cominciato a protestare sempre più vistosamente. L’uomo ha infastidito in modo preoccupante dapprima gli operatori socio –assistenziali in servizio presso il centro. Poi si è messo a rompere suppellettili vari, infine ha danneggiato una porta di accesso agli uffici. Per questo gli operatori hanno richiesto l’intervento dei carabinieri, che hanno atteso l’arrivo dei militari chiusi a chiave in un altro ufficio. L’intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare l’esagitato ed evitare ulteriori danni, anche fisici verso il personale della struttura. Durante le fasi dell’arresto l’uomo si è violentemente scagliato contro gli agenti, colpendoli con calci e pugni. L’arrestato, nei prossimi giorni, sarà sottoposto a giudizio direttissimo come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.